giovedì 16 aprile 2009

focaccia alla bufala

Ricetta per un film di sicuro successo contro la globalizzazione, basato su una storia vera:

1) Monitorare tutti gli esercizi commerciali appartenenti a qualche famosa multinazionale, meglio se americana. Ad esempio McDonald's.

2) Aspettare la chiusura di uno qualsiasi di essi, per un qualsiasi motivo. Meglio se la cosa avviene in un luogo ad alta densità di tradizioni culinarie.

3) Individuare il primo stronzo nelle vicinanze che vende pane.

4) Raccontare la storia di Davide che batte Golia.

Incassi assicurati.

(via sonovivoenonhopiupaura)

13 commenti:

  1. ...e io che pensavo Mc Donalds avesse i giorni contati.

    RispondiElimina
  2. Beh un McD che chiude non è cosa da tutti i giorni su... ricordo ancora quello al centro commerciale (?!?!) di Basigliano sulla statale verso Udine. Chiuse dopo un pò ma presumo perchè avevano sopravvalutato la capacità di affluenza del succitato centro.
    Ricordo però l'incredibile atto di ribellione di un mio amico. Arrivato il suo turno ordinò un menù rustichella.
    Difficile battere le care vecchie tradizioni!

    RispondiElimina
  3. Chissà se la tua intelligenza ti consente di individuare anche altre ricette alla base di tante altre fiction di successo ancora maggiore.

    RispondiElimina
  4. Per ora mi consente di capire dove vuoi andare a parare. Un po' ripetitivo, no?

    RispondiElimina
  5. E questo tizio che cosa vuole?

    RispondiElimina
  6. Non lo so, ma avere il mio piccolo troll personale mi fa sentire un blogger importante.

    RispondiElimina
  7. È il concetto di “brillare di luce riflessa”, e di sicuro ti è, per lunga pratica, perfettamente noto.

    (d’altra parte dubito che potresti mai raggiungere la fama per la qualità dei tuoi post…)

    RispondiElimina
  8. Sulla storia di Davide contro Golia sono d'accordo con te! E chissà se il venditore di pane ha tutti i dipendenti in regola e rispetta le norme igieniche come McDonald's.

    RispondiElimina
  9. Siamo all'apologia di Mc Donalds...

    fantastico.

    RispondiElimina
  10. Lo sai che sei davvero simpatico Anonimo? :-)

    RispondiElimina
  11. Ti ringrazio. Purtroppo, in quello che ho letto di tuo fin qui, non trovo spunti che mi permettano di ricambiare in qualche modo l’apprezzamento. Magari in futuro.

    RispondiElimina